//
news
Alinari, Arte, Corso in Conservazione e Restauro della Fotografia, fotografia, Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della Fotografia, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Opificio delle Pietre Dure, Storia della carta, Storia della fotografia, tecniche fotografiche e fotomeccaniche

Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia e l’Opificio delle Pietre Dure (OPD): Corso in Conservazione e Restauro della Fotografia anno 2012

La Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia e l’Opificio delle Pietre Dure (OPD), istituzioni fiorentine di riconosciuta eccellenza, organizzano in collaborazione il  Corso in Conservazione e Restauro della Fotografia 2012. In questo ambito saranno affrontate le problematiche legate alla conservazione e al restauro dei materiali fotografici dalle prime tecniche dagherrotipiche fino ai supporti fotografici contemporanei, con particolare attenzione riservata alla pratica in laboratorio. Il corso, diviso in 160 ore di lezioni complessive, è articolato in cinque settimane, distribuite tra febbraio 2012 e giugno 2012.

Esperti del settore esporranno le diverse metodologie di intervento idonee ad una corretta manipolazione e gestione sia dei materiali fotografici che dei cosiddetti elementi aggiuntivi, come album e montaggi particolari, in cui il supporto cartaceo è particolarmente importante, con approfondimenti mirati al riconoscimento delle tecniche, all’archiviazione, alla catalogazione e all’esposizione. Verranno inoltre illustrate le nuove tecnologie sulla diagnostica e sul restauro della Fotografia, sull’acquisizione digitale e la conservazione di memorie digitali.
Allo stesso tempo, ampio spazio verrà dato alla preparazione storico- fotografica necessaria per decodificare i valori intrinseci all’oggetto fotografico di cui sarà possibile consultare tutte le tipologie in originale, dal calotipo all’autocromia, dall’album fotografico ai negativi al collodio, etc. conservate nelle Raccolte Museali Alinari. Le lezioni saranno quindi sia teoriche che pratiche, coadiuvate con esperienze dirette nei laboratori di restauro dell’Opificio delle Pietre Dure e della Fratelli Alinari.
Le materie
Il corso si articola nelle seguenti lezioni:
Teoria:
·         Storia della fotografia: dalle origini al contemporaneo
·         Le tecniche fotografiche e fotomeccaniche
·         Principi del restauro
·         Storia della carta
·         Storia dell’album fotografico
·         Chimica del degrado e deterioramento chimico-fisico
·         Il problema degli inquinanti
·         Attacchi microbiologici
·         Aspetti microclimatici e conservazione preventiva
·         Conservazione ed esposizione
·         Procedure per la fotografia in esposizione
·         Digitalizzazione
·         Archiviazione e stoccaggio
·         Materiali e supporti della fotografia contemporanea
Pratica:
·         Storia delle tecniche fotografiche: esercitazioni in laboratorio
·         Il restauro cartaceo
·         Diagnostica nel restauro e conservazione della fotografia
·         Identificazione, caratteristiche chimico-fisiche, fattori di degrado, conservazione e restauro di:
Oggetti in astuccio (dagherrotipi, ambrotipi, ferrotipi)
Primi procedimenti su carta (carte salate, calotipi, albumine)
Procedimenti del periodo della gelatina (stampe ai sali d’argento, platinotipie, carboni, gomme…)
Negativi fotografici
Fotografie a colori (autocromie e stampe moderne)
Album fotografico
·         Fotografie digitali: digitalizzazione e ritocco fotografico
·         La documentazione fotografica e la scheda di restauro
·         Interventi di restauro
Obiettivi e destinatari
Il corso intende affrontare le problematiche legate alla conservazione e al restauro dei materiali fotografici nella prospettiva di un aggiornamento professionale, presentando recenti progetti tecnologici su restauro e conservazione. E’ indirizzato a coloro che hanno già una preparazione di base di storia della fotografia o che in ogni caso nel loro Curriculum Vitae si siano già trovati ad affrontare le problematiche riferite alla  conservazione e restauro di archivi, raccolte e materiali fotografici in genere.
Il programma formativo si rivolge a: restauratori, archivisti, conservatori e operatori nel campo della conservazione dei beni artistici.
Struttura e orario
Il corso è strutturato in 160 ore suddivise in cinque settimane, una per mese tra febbraio 2012 e giugno 2012, a partire dal pomeriggio di lunedì alle ore 14,00 e con termine il venerdì alle ore 13,00, per complessive 32 ore settimanali.
Modalità di iscrizione
Il corso è per un massimo di 12 partecipanti, con una selezione delle domande di partecipazione da parte del Comitato Scientifico in base alla valutazione dei Curriculum Vitae inviati con la domanda.
Le domande dovranno essere inviate alla Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della Fotografia entro e non oltre la scadenza del 31 dicembre 2011.
Verrà data conferma dell’accettazione della domanda entro il 15 gennaio 2011.
La quota di partecipazione al corso è di € 3.350,00 (esente IVA ai sensi dell’art. 10 del DPR 633/72): al momento della conferma di iscrizione al corso dovrà essere versato il primo acconto di Euro 1000,00 tramite Bonifico Bancario o tramite Assegno Circolare. Il resto della quota può essere versato anche in due rate successive, l’ultima entro l’inizio dell’ultima settimana del corso.

Comitato Scientifico
·         Cristina Acidini Luchinat
Soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze
·         Letizia Montalbano
Direttore della Scuola di Alta Formazione dell’Opificio delle Pietre
Dure di Firenze
·         Claudio de Polo
Presidente della Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della Fotografia di Firenze
·         Emanuela Sesti
Dirigente Responsabile Corsi di Formazione, Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della Fotografia di Firenze
·         Luigi Tomassini
Università degli Studi di Bologna

Docenza
La didattica è affidata a:
·         Docenti Universitari
·         Docenti della Scuola di Alta Formazione dell’OPD
·         Funzionari del Ministero dei Beni Culturali
·         Esperti del Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo
·         Docenti Fondazione Alinari
·         Tecnici specializzati nel restauro del Laboratorio della Fratelli Alinari
·         Esperti del settore

Le sedi
Il Corso di Conservazione e Restauro della Fotografia si svolgerà nelle sedi delle due prestigiose e storiche istituzioni fiorentine, l’Opificio delle Pietre Dure, nelle sue sedi di via degli Alfani 78 e della Fortezza da Basso, viale Strozzi 1, e la Fratelli Alinari nella sua sede in Largo Alinari 15 e al MNAF-Museo Nazionale Alinari di Fotografia in piazza Santa Maria Novella 14a.

Attestato di partecipazione
Alla fine del corso verrà rilasciato dai due Istituti promotori un attestato di partecipazione.

L’Opificio delle Pietre Dure
Istituto centrale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali finalizzato alla ricerca, alla operatività e alla formazione nel campo del restauro, l’Opificio ha origine nel 1588 come manifattura granducale, voluta da Ferdinando I de’ Medici e dedita alla lavorazione di opere d’arte realizzate in pietre dure.
Nel corso dell’Ottocento l’impegno produttivo venne gradualmente trasformandosi in attività di manutenzione e restauro dei manufatti legati alla plurisecolare storia dell’Istituto. In seguito le competenze si sono ampliate fino a raggiungere l’attuale articolazione in undici laboratori organizzati per materiali costitutivi e destinati a Mosaico e commesso in pietre dure, Materiali lapidei, Bronzi, Oreficerie, Terracotte, Arazzi, Dipinti su tela e tavola, Dipinti murali, Scultura lignea, Tessili e Carta. A questi si aggiungono i Laboratori scientifici, un servizio di Climatologia e Conservazione Preventiva, il Museo, l’Archivio, la Biblioteca e la Scuola di Alta Formazione. I Corsi sono tenuti presso la sede ospitata nella rinascimentale Fortezza da Basso in Viale Filippo Strozzi ma è prevista anche una visita ai laboratori ed al Museo collocati in quella storica di via degli Alfani.

La Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della Fotografia
La Fratelli Alinari, costituita a Firenze nel 1852, è l’azienda di più antica fondazione al mondo operante nel campo della fotografia e più in generale nel settore delle immagini e della comunicazione.
Alle istituzioni ‘storiche’, cioè gli Archivi, la Stamperia d’Arte, la Casa Editrice e la Fototeca, si sono aggiunti dal 1985 il Museo di Storia della Fotografia Fratelli Alinari con la Biblioteca di Storia della Fotografia e dal 1996 il Laboratorio di Restauro della Fotografia costituito con l’Opificio delle Pietre Dure. Il laboratorio si pone come significativo e qualificato centro di riferimento nazionale per tutto ciò che riguarda le problematiche legate alla conservazione e al restauro dei materiali fotografici nella loro accezione più ampia, basando la sua esperienza sul costante lavoro di intervento per la conservazione del considerevole patrimonio custodito presso lo stesso Museo di Storia della Fotografia Fratelli Alinari che oggi custodisce un ‘corpus’ fotografico con pochi eguali al mondo, con oltre 5.500.000 immagini di proprietà, storiche e attuali, tra positivi d’epoca, ‘vintage prints’, negativi su vetro e su pellicola e fotocolors. Nel programma dei corsi è prevista una visita dello Stabilimento e delle collezioni museali e una visita alla sede espositiva alle Leopoldine del MNAF-Museo Nazionale Alinari della Fotografia.

Per ulteriori informazioni sul corso rivolgersi a:
Vincenzo Circosta, Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della Fotografia,
tel. 055.216310 – fax. 055.2646990
circosta@alinari.it oppure fondazione@alinari.it
www.alinarifondazione.it
oppure
Emanuela Sesti, Fratelli Alinari. Fondazione per la Storia della Fotografia,
tel.055.2395235- fax 055.2382857
emanuela.sesti@alinari.it
Largo Alinari 15, 50123 Firenze

About these ads

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: milanoartexpo@gmail.com

Discussione

I commenti sono chiusi.

Milano Arte Expo - Fondazione Marconi
Fondazione Marconi di Milano aderisce al progetto Documenti d’Arte del Novecento di Milano Arte Expo con una vasta mole di materiale storico che verrà messo on line. Altre gallerie e fondazioni stanno unendosi a questo cospicuo e progressivo piano di lavoro. Per  collaborare: milanoartexpo@gmail.com.
Il testo che segue è pubblicato nel fascicolo Studio Marconi Documenti n° 8 del 1982La nuova pittura tedesca >leggi

Peau d’Arts Paris – Manon Morin

Manon Morin
Peau d'Arts Paris, a cura di Manon Morin - Mur d'arts contemporains pour artistes, intervenants de l'art et toutes personnes qui aiment les arts. facebook.com/millemots
galerie talmart paris
Vernissage de JIZO, DIVINITE JAPONAISE de Jean-Marc Forax - 1er juin au 7 juillet 2012 - Une série de dessins aquarelles de Jizo, personnage japonais qu'on trouve sur les routes, divinité qui accompagne gaiment les enfants injustement punis.  Avec une vidéo de Shunsuke François Nanjo, et sonorisation de Hogo. Galerie TALMART - 22, rue du Cloître Saint-Merri, 75004 Paris - http://www.galerietalmart.com/

Articoli Recenti

RSS DALLA PAGINA GALLERIE

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.161 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: