SIGNORE E SIGNORI… LA SERBIA!: il mese della cultura serba al Museo della Civiltà Romana e mostre di Ljiljana Petrović Vavalli, Ana Kapor, Vladimir Pajević, Srdja Mirković e Marta Jovanović

Srdia Mirkovic - click x ingrandire

Martedì 27 dicembre 2011 alle 17.00 presso il Museo della Civiltà Romana (clicca: MAPPA) sarà inaugurato il mese della cultura serba, iniziativa che rientra  nell’ambito del progetto “Arte e cultura dell’Europa dell’Est a Roma”, promosso dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovraintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale e dalla Consigliera Assembleare Aggiunta per l’Europa Tetyana Kuzyk. La Serbia inizia la sua presentazione raccontandosi attraverso  le  mostre di cinque artisti che vivono e lavorano a Roma, Ljiljana Petrović Vavalli, Ana Kapor, Vladimir Pajević, Srdja Mirković e Marta Jovanović. comunicato stampa

Dopo l’immersione nel mondo creativo di queste cinque sensibilità artistiche molto diverse tra loro,la Serbia illustrerà  la “Cultura serba – viaggio attraverso i secoli” e l’“Alfabeto cirillico” con  la possibilità per i visitatori di farsi un’ idea  quanto più obiettiva possibile del paese attraverso le storie e i racconti degli inviati italiani che ci hanno vissuto. Nel programma non poteva mancare  la musica, autentico  vanto del sistema di istruzione serbo, e in particolar modo la musica popolare: in occasione del capodanno ortodosso serbo  sarà quindi possibile assistere all’esibizione del chitarrista  Tibor Tepić e al concerto di musica da camera di uno dei migliori quartetti di archi serbi, il quartetto TAJJ, proveniente da Novi Sad, Provincia di Vojvodina.

Vladimir Pajevic, La vendetta (LA CADUTA DEGLI DEI) 80X90 olio su tela 2006-11

La lingua è il miglior veicolo per conoscere  una cultura e cosìgli studenti italiani della Cattedra di Serbo dell’Università  “La Sapienza” terranno una lezione introduttiva pubblica di lingua serba.

Dato poi che la manifestazione culturale – che in Serbia vanta il maggior numero di visitatori – è la Fieradel Libro di Belgrado  non potevano mancare gli scrittori, tradotti e pubblicati in italiano, Ljiljana Djurović Habjanović, Dušan Kovačević.

Anna Kapor, Il Faro

Si potrà inoltre assistere a una performance teatrale tratta dal  romanzo “Il gioco degli angeli” della Habjanović, con le attrici Claudia Lerro e Simona Oppedisano del „Teatrificio 22“.

La raccolta di pezzi teatrali  del grande autore Dušan Kovačević, pubblicata in Italia con il titolo “Underground teatrale“ verrà illustrata attraverso la proiezione di brani del film „Underground“ di Emir Kusturica, per la cui sceneggiatura Kovačević vinse la Palma d’oro a Cannes.

La manifestazione si concluderà il 27 gennaio con la festa di San Sava, il santo di maggior rilievo per la spiritualità serbo-ortodossa nonché per le origini della cultura della Serbia medievale. La comunità serba a Roma lo festeggerà con il concerto del gruppo VED, direttamente dalla città di Vranje nel sud della Serbia, che eseguirà brani di musica tradizionale e popolare della Serbia meridionale con strumenti antichi: l’inno di San Sava verrà cantato dalla cantante lirica Dragana Moles, che vive e lavora a Roma.

programma

martedì 27 dicembre 2011
ore 17.00
Conferenza stampa e inaugurazione delle mostre:
Srdja Mirković, “Lungotevere & Lungomare”, fotografie,
Marta Jovanović, installazione “25. maj”
Ana Kapor e Vladimir Pajević, “Appunti di Viaggio”, quadri
Ljiljana Petrović Vavalli, sculture e quadri
Intervengono: On. Tetyana Kuzyk, Presidente del Gruppo Assembleare  Aggiunto Roma Capitale, S.E. sig.ra Ana Hrustanović, Ambasciatore della Repubblica di Serbia a Roma, d.ssaLucrezia Ungaro,Responsabile del Museo della Civiltà Romana, gli artisti, Radoš Nedić e Ružica Cvetić, rappresentanti della comunità serba a Roma
Modera: Ana Markovic, Ambasciata della Repubblica di Serbia a Roma
Segue rinfresco

Liliana Petrovic, Leone di Delos, gesso

martedì 10 gennaio 2012
ore 17.00
Inaugurazione delle mostre “La Cultura serba – viaggio attraverso i secoli” (a cura di Ružica Cvetić, Bojan Tubin) e “Alfabeto Cirillico” (autori: Dragana Nikolić, Jelena Hadži-Nikolić)
Intervengono: On. Tetyana Kuzyk, Presidente del Gruppo Assembleare Aggiunto Roma Capitale, S.E. sig.ra Ana Hrustanović, Ambasciatore della Repubblica di Serbia a Roma, d.ssaLucrezia Ungaro,Responsabile del Museo della Civiltà Romana, gli autori.
Modera: Ana Markovic, Ambasciata della Repubblica di Serbia a Roma
ore 17.30
Costantino I al Museo della Civiltà Romana
Relazione tenuta dall’Avv. Enrico Silverio, Componente della Commissione Sport e Cultura del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Roma sul tema “Le riforme giuridiche e religiose di Costantino I. L’impero da Roma a Costantinopoli”, Sala XIV del Museo.
ore 18.00 Rinfresco
ore 18.30
“I giornalisti italiani raccontano la Serbia”
Intervengono: Lorenzo Bianchi (Il Restodel Carlino), Giuseppe Zaccaria (La Stampa), Ennio Remondino (RAI), Roberto Spagnoli (Radio Radicale), Maria Lina Veca (Il Giornale dei Carabinieri), Matteo Tacconi (giornalista indipendente), Luciano Gulli (Il Giornale), Renato Caprile (La Repubblica), Alberto Negri (Il Sole 24Ore), Gigi Riva (L’Espresso), Cecilia Ferrara (freelance e collaboratrice Osservatorio  Balcani e Caucaso), Sergio Paini (TG1)
Modera: Ana Markovic, Ambasciata della Repubblica di Serbia in Italia. Segue dibattito.

25.MAJ Performance Marta Jovanovic, 2011 - Mercoledì 25 maggio 2011, in occasione del cinquataquattresimo anniversario del primo slet (raduno) per la celebrazione pubblica del compleanno di Tito, si è svolta “25. Maj” (25.Maggio), performance dell’artista serba Marta Jovanovic. La performance è stata realizzata alle ore 8.00 del mattino presso il Museo XXV Maggio di Belgrado, parte del complesso del Museo della Storia della Jugoslavia, che ospita il mausoleo di Josip Broz (Tito), leader assoluto del popolo jugoslavo per quasi quarantanni. I cinquantaquattro performers, vestiti da yuppies (Young Urban Professional - giovani e “rampanti” uomini e donne d’affari), hanno reinterpretato e attualizzato uno slet attraverso un’azione di lavoro collettivo, in quegli anni ordinato dallo stato ed eseguito dal popolo con lo scopo di ricostruire il Paese dopo la Seconda Guerra Mondiale. Questo tipo di organizzazione ha permesso, in quegli anni, di costruire, ad opera del popolo, ponti, strade, quartieri e fabbriche: divenuti tutti simboli del periodo socialista di Tito. La performance della Jovanovic vuole rappresentare l’importanza e la relatività delle ideologie che caratterizzano un tempo ed una terra. Lo scopo fondamentale di questo lavoro artistico è, inoltre, quello di far riflettere sulle caratteristiche e i cambiamenti dellà civiltà.

sabato 14 gennaio 2012
ore 11.00
Concerto del Capo d’Anno Serbo: Tibor Теpić, chitarra – musica popolare serba
Segue brindisi con gli auguri dell’On.Tetyana Kuzyk, Presidente del Gruppo Assembleare Aggiunto Roma Capitale, e S.E. sig.ra Ana Hrustanović, Ambasciatore della Repubblica di Serbia a Roma

giovedì 19 gennaio 2012
ore 18.00
Grangalà con il Concerto del Quartetto di archi TAJJ di Novi Sad, brani di compositori serbi;
L’On.Tetyana Kuzyk, Presidente del Gruppo Assembleare Aggiunto Roma Capitale, e S.E. sig.ra Ana Hrustanović, Ambasciatore della Repubblica di Serbia a Roma, invitano le rappresentanze diplomatiche e le autorità italiane.
Segue rinfresco

sabato 21 gennaio 2012
ore 18.00
Presentazione del romanzo “Il gioco degli Angeli” di Ljiljana Djurović Habjanović (SECOP Edizioni).
Con l’autore intervengono: Angela De Leo (scrittrice) e Dragan Mraović (scrittore/traduttore)
Modera: Ana Markovic, Ambasciata della Repubblica di Serbia in Italia
ore 19.00
Performance Teatrale dal romanzo “Il gioco degli Angeli“, di Ljiljana Djurović Habjanović, interpretata dalle  attrici Claudia Lerro e Simona Oppedisano del “Teatrificio 22“.

domenica 22 gennaio 2012
ore 11.00
Lezione pubblica di lingua serba tenuta da studenti italiani della Università La Sapienza di Roma, Cattedra di Lingua Serba.
 

mercoledì 25 gennaio 2012
ore 17.00
Presentazione del libro “Underground Teatrale“di Dušan Kovačević (SECOP Edizioni) , vincitore della Palma d’Oro per la sceneggiatura del film “Underground“ di Emir Kusturica. Con l’autore intervengono: Francesco Guida (professore di Storia dell’Europa centro-orientale,Università Roma Tre), Peppino Piacente (editore), Dragan Mraović (scrittore/traduttore). Nell’occasione verranno proiettati e commentati alcuni passi del film “Underground“.
Modera: Ana Markovic, Ambasciata della Repubblica di Serbia in Italia
 –

venerdì 27 gennaio 2012
ore 18.00
Concerto in occasione della festa di San Sava gruppo VED di Vranje: musica tradizionale del Sud Serbia, relizzata con strumenti antichi Dragana Moles, soprano e Boban Stefanović, fisarmonica – inno di San Sava
ore 19.00
Conclusione della manifestazione con buffet etnico serbo

Museo della Civiltà Romana, piazza G. Agnelli, 10 – 00144 Roma (clicca: MAPPA)
Orario martedì-domenica 09.00-14.00 La biglietteria chiude un’ora prima Chiuso il lunedì
Info  060608 www.museociviltaromana.it 

Annunci

3 pensieri riguardo “SIGNORE E SIGNORI… LA SERBIA!: il mese della cultura serba al Museo della Civiltà Romana e mostre di Ljiljana Petrović Vavalli, Ana Kapor, Vladimir Pajević, Srdja Mirković e Marta Jovanović”

I commenti sono chiusi.