Expo Milano: Arcimboldo, L’Ortolano a Cremona, negato a Expo il prestito

Expo MilanoExpo Milano: Arcimboldo, L’Ortolano a Cremona, negato a Expo il prestito.  “Mi sembra un’occasione sprecata la scelta del sindaco di Cremona di non concedere l’opera di Arcimboldo, L’Ortolano, custodita nella pinacoteca della città e che rappresenta il cibo e l’uomo, temi cardine di Expo. L’opera potrebbe essere l’ambasciatrice di Cremona e della Lombardia, visto che Arcimboldo fu un artista milanese e che la sua opera ha ispirato anche la stessa mascotte dell’Expo. Sarebbe un biglietto da visita straordinario agli occhi del mondo”. Lo afferma Cristina Cappellini, assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie, commentando la decisione del sindaco e della giunta di Cremona di negare a Expo il prestito del quadro dell’Arcimboldo per il periodo dell’esposizione. >

“La posizione di chiusura di Galimberti – spiega la Cappellini – non giova a fare di Cremona una città sempre più conosciuta nel mondo, perché se questa é la linea generale della nuova giunta comunale anche i pezzi della liuteria cremonese come il violino Stradivari 1715, da sempre in giro per il mondo per far conoscere la nostra liuteria, rischiano di rimanere per sempre in una teca con grave danno di immagine per tutto il settore liutario”.

“Cremona – ha ricordato l’assessore – con i precedenti sindaci ha avuto una linea illuminata sul versante della promozione, basti ricordare non solo i tantissimi viaggi del più bel violino al mondo, lo Stradivari 1715, ma anche le opere di Sofonisba Anguissola andati sia in Austria che negli Stati Uniti negli anni Novanta per far conoscere la nostra grande tradizione pittorica”.

“Regione Lombardia – ha detto ancora l’assessore – potrebbe ospitare il dipinto, valorizzando Cremona con un ponte ideale che parta dalla presenza dell’Arcimboldo a Milano e arrivi nel cuore pulsante della città”. “Sprecare una simile occasione – è sempre il pensiero di Cristina Cappellini – sarebbe un vero peccato per la cultura cremonese e per tutta la Lombardia. Il sindaco Galimberti ci ripensi e consideri quanto hanno fatto i suoi predecessori nel portare in giro per il mondo le nostre grandi tradizioni: dalla presenza all’Expo cinese di cinque anni fa all’esposizione della liuteria a Parigi, presso l’Unesco, di qualche mese fa”.

“La Regione è disponibilissima – ha concluso l’assessore – a collaborare con tutti i territori per valorizzarli il più possibile e l’Expo di Milano è una straordinaria opportunità da cogliere al volo”.

MAE Milano Arte Expo –mail:milanoartexpo@gmail.com – ringrazia Lombardia Notizie per le informazioni circa la decisione del sindaco di Cremona di non concedere l’opera di Arcimboldo a Expo.

Milano Arte Expo