Archivi tag: Francesco Forlani

Spazio Ostrakon di Milano – TU, SE SAI DIRE, DILLO, dedicato a Giuliano Mesa

Costantino Guenzi, Dominante rosso, olio su tela, 1980, 100x90cm
Costantino Guenzi, Dominante rosso, olio su tela, 1980, 100x90cm

Spazio Ostrakon di Milano (MAPPATU, SE SAI DIRE, DILLO. Edizione 2012: Tre incontri nel dire tu, se sai dire, dillo, dillo a qualcunoGiuliano Mesa – > c. stampa > A quasi un anno dalla scomparsa del poeta Giuliano Mesa (Salvaterra, 1957- Pozzuoli, 2011), lo Spazio Ostrakon di Milano intitola la sua prima edizione di Tu, se sai dire, dillo con un verso dell’autore del Tiresia. Tu, se sai dire, dillo: la poesia è sia un talento coltivato, come qualsiasi altra arte, sia una necessità. Nel tempo della povertà, come direbbe Hölderlin, talento e necessità reali scarseggiano a fronte della facilità con cui spuntano i facitori di versi. Ostrakon prova ad offrire uno spazio adeguato all’arte della parola poetica avvicinando in tre incontri autori molto diversi tra loro per generazione e formazione ma accomunati dalla sicurezza e dalla forza dello stile. PROGRAMMA: >>  Continua a leggere Spazio Ostrakon di Milano – TU, SE SAI DIRE, DILLO, dedicato a Giuliano Mesa

Annunci

GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA – Povere mie parole. Stracci, o frecce di sole? : alla Casa delle Letterature di Roma programma di letture e musica con omaggio a Giorgio Caproni nel centenario della nascita

La Casa delle Letterature di Roma come sempre celebra mercoledì 21 marzo,  Giornata Mondiale della Poesia UNESCO, nelle gallerie e nel giardino di piazza dell’Orologio (click. MAPPA): un programma di letture  e musica eseguiti da poeti e artisti romani, con un omaggio a Giorgio Caproni nel centenario della nascita. Ore 18.00: I poeti Silvia Bre, Francesco D’Alessandro, Bianca Maria Frabotta, Valentino Zeichen  leggono loro versi e poesie di Giorgio Caproni. >> Continua a leggere GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA – Povere mie parole. Stracci, o frecce di sole? : alla Casa delle Letterature di Roma programma di letture e musica con omaggio a Giorgio Caproni nel centenario della nascita